Meglio un antivirus o il Windows defender? Confronto

Integrato in Windows 7, 8 e 10, Windows Defender è un antivirus gratuito che ha dimostrato il suo valore nel corso degli anni. Offre una serie di scudi difensivi che gli consentono di combattere tutti i tipi di minacce, inclusi exploit e ransomware. Oggi è uno dei migliori antivirus gratuiti sul mercato. Ecco una panoramica della soluzione antivirus offerta da Microsoft in confronto agli altri prodotti in circolazione.

Cos’è Windows Defender?

Viene fornito gratuitamente e attivato di default in Windows 7, 8 e 10, Windows Defender si è arricchito nel corso degli anni di tante funzionalità, una semplice interfaccia e potenti moduli di protezione contro minacce e virus di ogni genere. Cos’è Windows Defender? Il successore di Microsoft Security Essentials in Windows 7. Il programma di protezione antivirus era originariamente un software anti-spyware gratuito integrato nel sistema operativo.

È stato poi trasformato per diventare un antivirus a tutti gli effetti che ora è disponibile e fornito con Windows 8 e 10. Per accedere a Windows Defender, dovrai andare al Centro sicurezza PC di Windows dove è nativamente integrato e operare con tutti i settaggi che preferisci.

Per combattere le ultime minacce online, Defender ha integrato robusti moduli di protezione in tempo reale e un database di firme cloud. Offre scansioni su richiesta, gestione di una whitelist e un modulo dedicato alla protezione dal ransomware.

Si noti inoltre che il nome dell’antivirus integrato in Windows 10 può essere utilizzato per fare riferimento a diversi componenti di sicurezza del computer.

Windows Defender Antivirus, che aiuta a combattere le minacce online con protezione in tempo reale supportata dal monitoraggio della sicurezza nel cloud.
Il firewall incorporato, che mira a monitorare le connessioni in entrata e in uscita su reti pubbliche e private. Ha anche il ruolo di autorizzare la connessione di applicazioni sane e di bloccare le applicazioni dannose.

Il Windows Defender Security Center, che fornisce funzionalità aggiuntive come quelle che si trovano nelle soluzioni a pagamento. La sicurezza di Windows fornisce l’accesso a Defender Antivirus, l’omonimo firewall e il controllo genitori. Offre anche la funzione SmartScreen che protegge i browser Web Edge e Chrome da siti Web dannosi e download tramite l’estensione Windows Defender Browser Protection.

Nota: l’antivirus è sempre aggiornato in Windows 7 fino al 2023.

L’antivirus gratis integrato è una protezione sufficiente per il tuo PC?

Va notato che Windows Defender in Windows 7 può combattere solo contro lo spyware, quindi è consigliabile aggiungere un antivirus di terze parti. Giudicare l’efficacia di un antivirus porta anche a evocare le buone abitudini da avere online. Per l’uso quotidiano, è importante controllare l’origine di ciascun sito, scaricare file da siti Web verificati e protetti ed effettuare sempre pagamenti online tramite una connessione sicura.

Nonostante i migliori sforzi, i tentativi di phishing e alcuni attacchi si dimostrano troppo potenti per essere evitati. Per valutare la rilevanza di Windows Defender e la sua efficacia contro le minacce online, abbiamo scelto di confrontare i risultati mediante dei test.

Rilevamento delle minacce: sebbene abbia sofferto a lungo della concorrenza, il programma mostra ottimi risultati in tutti i test e risultati almeno alla pari con altri antivirus gratuiti tramite campioni composti da URL dannosi e file dannosi.

Non sorprende, tuttavia, che i tassi di rilevamento siano inferiori rispetto a quelli delle soluzioni a pagamento.

Il tasso di falsi positivi: Defender rileva un numero di falsi positivi leggermente superiore alla media. Questi avvisi avvisi avvertono falsamente l’utente che un file è dannoso quando invece non lo è.
L’impatto sulle prestazioni: anche se sono stati fatti sforzi, l’antivirus di Microsoft è ancora ben al di sotto della media, o addirittura arriva all’ultimo posto se confrontato con prodotti concorrenti. Durante i test di prestazioni l’impatto dell’antivirus durante determinate operazioni come l’estrazione di file o l’installazione di programmi ha rallentato tutto il sistema.

Come funziona il centro di sicurezza Windows Defender Security Center

Con grande dispiacere di altri fornitori di antivirus e per il divertimento del grande pubblico, Windows Antivirus integrato in modo nativo in Windows 10 ha compiuto progressi significativi nell’area del rilevamento delle minacce online. Si è inoltre arricchito di diversi moduli di protezione e offre, oltre al suo antivirus, molti metodi per proteggersi online, soprattutto attraverso il centro sicurezza di Windows Defender.

La protezione in tempo reale da virus e minacce è il cuore di Windows Defender Antivirus. Aiuta a proteggere da virus, exploit, ransomware e tutti i tipi di malware, sia sul Web che nelle e-mail.

Quando viene rilevata una minaccia, questa è automaticamente bloccata e messa in quarantena dall’antivirus. Anche la protezione anti-phishing SmartScreen è abilitata per impostazione predefinita e può eseguire la scansione di siti Web fraudolenti e scaricare file dannosi. Quando un file infetto viene scaricato, è automaticamente bloccato e messo in quarantena. Una notifica ti consente di saperne di più sui dettagli della minaccia.

Tuttavia, la protezione è disponibile solo con il browser Edge o con Chrome, tramite l’estensione Windows Defender Browser Protection. Anche Windows Defender Firewall è integrato e abilitato per impostazione predefinita e aiuta a proteggere il computer da tentativi di intrusione dannosi su una rete pubblica o privata. Può monitorare le connessioni in entrata e in uscita e consentire a un’applicazione sana di connettersi online.

C’è un modulo di controllo parentale che consente di creare un gruppo familiare e definire la protezione Web per i bambini, grazie al monitoraggio dell’attività digitale e dei siti visitati.

Quali sono le caratteristiche più interessanti

Una volta entrati nel menu di Windows Defender in Windows 10, è possibile accedere alle varie funzionalità e moduli di protezione. Defender dispone di diversi moduli di protezione (accessibili tramite il menu di Windows Defender cliccando su “Gestisci impostazioni”) tra cui uno che agisce in tempo reale, una protezione avanzata tramite dati nel cloud e uno strumento contro le manomissioni.

Sono disponibili diverse scansioni antivirus: quella “veloce” analizza gli elementi più vulnerabili, quella “completa” esegue la scansione del sistema, quella “personalizzata” agisce secondo necessità e dei dischi rigidi e infine una scansione “offline” esegue la scansione PC all’avvio (richiede il riavvio).

L’aggiornamento di Security Watch aiuta a garantire che Windows Defender Antivirus disponga delle firme più recenti per combattere le ultime minacce online. Una delle caratteristiche che distingue Defender è il suo strumento ransomware. Ti consente di definire delle cartelle per proteggerti da qualsiasi tentativo di modifica dannoso e di proteggere i tuoi file nello spazio di archiviazione online di OneDrive.

Defender fornisce anche una cronologia completa della protezione delle scansioni precedenti e dei file in quarantena o puliti. Sono disponibili informazioni sulla gravità di ciascuna minaccia e consigli sulla sicurezza. Rilevando un gran numero di falsi positivi, l’antivirus consente di aggiungere esclusioni tramite il menu “Minacce autorizzate”.

Gli elementi identificati da Defender come minacce possono essere eseguiti manualmente sul computer.

Windows Defender può essere utilizzato anche insieme ad altri antivirus

Windows Defender può essere utilizzato anche insieme ad altri antivirus. Se si spegne automaticamente durante l’installazione di un antivirus di terze parti, i moduli di protezione possono essere abilitati ed eseguiti in parallelo. Tuttavia, ciò può avere un impatto sulle prestazioni del sistema e rallentarlo un po’.

Per fare ciò, è sufficiente accedere al menu principale di Windows Defender, selezionare “Opzioni antivirus di Windows Defender” e attivare o disattivare il dispositivo di scorrimento per abilitare la scansione periodica. In quale contesto dovrebbe essere disabilitato Windows Defender?

A seconda della situazione, potrebbe essere necessario disabilitare temporaneamente o permanentemente Windows Defender se non è più adatto a te o se limita troppo determinate attività.

Infatti, una disattivazione temporanea consente di evitare possibili conflitti tra l’antivirus di Microsoft e altre applicazioni, in particolare in caso di falsi positivi. Può anche essere utile per limitare l’impatto sulle risorse di sistema, adatto durante le sessioni di gioco e di lavoro. La disattivazione temporanea consente di eseguire determinate azioni o di mandare in esecuzione un programma solitamente bloccato da Defender.

In altri casi, potrebbe essere necessario spegnere Windows Defender per sempre.

Il modo più semplice è installare un altro antivirus di terze parti che subentrerà a Defender disabilitandolo automaticamente. Nota qui che Windows Defender può essere attivato anche insieme a un altro antivirus. Tuttavia, questo processo non è definitivo e può essere facile attivare o riattivare Windows Defender per beneficiare nuovamente della protezione in tempo reale di Windows e dei moduli di sicurezza.

Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma l’informatica è quello che preferisco perché lo conosco sin dalla nascita dei PC negli anni ’80. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e nuove tecnologie e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

Back to top
menu
antivirusmigliore.it