Antivirus per windows 7, quale comprare? Info e prodotti

Quali sono i migliori antivirus per Windows 7? Rassegna dei prodotti di più performanti attualmente in circolazione, con descrizioni, pro e contro.

 

Avast Free Antivirus

Per molti utenti, Avast è la soluzione ideale per proteggere i loro endpoint senza dover spendere un centesimo. È vero che Avast Free Antivirus offre potenti scudi difensivi contro tutti i tipi di minacce, incluso il malware più sofisticato.

Nonostante i miglioramenti annunciati dall’editore, è ancora al livello delle difese anti-phishing che si trova la sua principale debolezza. A differenza di tutti gli antivirus a pagamento testati quest’anno, la suite gratuita è stata l’unica che non è riuscita a bloccare alcuni siti di phishing recenti.

Il servizio generale è comunque eccellente, persino superiore a quello di alcune suite a pagamento.

I risultati dei test effettuati da AV-TEST in precedenza parlano da soli, poiché il software è riuscito a rilevare il 99,3% degli attacchi zero-day, comprese le pagine Web dannose, e il 100% del software.

Ha bloccato quasi tutto il malware più diffuso su 22mila campioni. Ha però anche un notevole tasso di rilevamento di falsi positivi. Nonostante molte opzioni riservate alle versioni premium di Avast, la suite gratuita non ha carenza di attrazioni.

Include in particolare un eccellente modulo di protezione Wi-Fi per scansionare la rete e identificare possibili violazioni della sicurezza, un gestore di password, una funzione di aggiornamento dell’applicazione, un sistema per la pulizia e l’ottimizzazione del sistema oltre a una nuova modalità di gioco avanzata.

Questo è più di alcune edizioni a pagamento! Lungi dall’addormentarsi sugli allori, l’editore ha anche fatto piccoli ritocchi all’interfaccia del suo software migliorando il layout e la grafica di alcuni menu.

G DATA Total Security

Nessuna sorpresa, l’ultima versione di G DATA è quasi identica a quella degli anni precedenti. Tuttavia, l’editore tedesco sostiene alcune innovazioni tecnologiche nel suo sistema difensivo, inclusa la tecnologia DeepRay.

Basato su una rete neurale alimentata con nuovi algoritmi, ha lo scopo di identificare i malware anche prima che vengano eseguiti nei processi di memoria.

Questo si aggiunge all’armata della difesa domestica che ha la particolarità di essere basata su due motori di rilevamento (un classico antivirus e un sistema di analisi comportamentale) e molti moduli di protezione: anti-ransomware, anti-exploit, anti-phishing, ecc.

L’edizione di G DATA, mostra un tasso di rilevamento del 99,3% degli attacchi zero-day basato su oltre 300 campioni e del 100% per ciò che è l’identificazione malware più diffusa in 22mila campioni.

Il laboratorio ha rilevato solo 1 falso positivo, contro 5 per il prodotto medio di mercato nella stessa data. Risultati onorevoli, ma che collocano G DATA dietro BitDefender, F-Secure, Norton o persino Avira.

È comunque una protezione molto reattiva contro le minacce avanzate e una delle più efficaci nel ripulire le infezioni. Sebbene l’ergonomia dell’antivirus rimanga fluida e piacevole da usare, il suo design “old school” sta iniziando a stancare.

Ciò è tanto più sorprendente in quanto è ora associato a una nuova console web My G DATA, che ha uno stile moderno. È tempo che G DATA offra una revisione completa del suo software e una copertura multi-piattaforma, inclusi macOS e iOS.

La suite integra ancora ottimi strumenti, tra cui uno dei firewall più completi, un antispam, un dispositivo sicuro per crittografare i dati sensibili, uno strumento di ottimizzazione e pulizia del sistema.

Chiamato “Tuner”, protezione bancaria “BankGuard” e un sistema di backup avanzato localmente o nel cloud. Con le loro funzioni limitate, il gestore password della suite e il controllo genitori sono entrambi obsoleti. La VPN è sempre elencata per gli abbonati.

Avira Prime

L’editore tedesco è stato finora meglio conosciuto per la sua suite gratuita Avira Free Antivirus che per le sue edizioni a pagamento. Come evidenziato dai test effettuati nell’ottobre 2019 dai laboratori indipendenti AV-TEST e AV-Comparatives (tasso di rilevamento dal 99,5 al 100%), Avira Antivirus Pro ora utilizza le migliori soluzioni antivirus sul mercato.

Per il secondo anno consecutivo, si è posizionato tra le suite antivirus più efficienti in termini di rilevamento. Dotato di un sistema di protezione tramite cloud chiamato Cloud Protection Plus e scudi difensivi basati su tecnologie di apprendimento automatico, è in grado di bloccare tutte le forme di minacce note e sconosciute.

La suite software include anche un modulo anti-ransomware che analizza costantemente il comportamento di programmi e processi per rilevare possibili tentativi di modifica dannosa.

Per non parlare delle protezioni web ed e-mail tanto originali quanto efficaci. Sebbene sia ancora molto lontano dal raggiungimento del livello di eccellenza di ESET in termini di prestazioni, la soluzione di Avira è migliorata su questo punto.

L’editore ha ottimizzato il peso del suo software e ridotto l’impatto sulle prestazioni del sistema. La protezione premium aggrega l’intera gamma di strumenti dell’editore tedesco, i cui pezzi di scelta sono la VPN Phantom, lo strumento di ottimizzazione e pulizia di PC System Speedup Pro o il sistema per forzare gli aggiornamenti di Applicazioni di Software Updater Pro.

Avira Prime include anche il browser Opera, sicuro e veloce, e il gestore password Manager Pro nella media. Mancano ancora alcune funzionalità comuni alla maggior parte delle suite di antivirus come il controllo genitori, la cassaforte digitale o il file shredder.

In uso, il programma soffre di un’ergonomia caotica che richiede l’apertura di una moltitudine di finestre di dimensioni diverse.

Allo stesso modo, poiché funzionalità aggiuntive non sono integrate nella suite, queste richiedono il download e l’installazione di programmi indipendenti che finiscono per invadere il sistema dei prodotti Avira.

La console web associata sta funzionando bene fornendo accesso a varie interessanti funzionalità di sicurezza e ottimizzazione, nonché all’host di programmi dell’editore. Secondo quanto riferito, una completa revisione della suite antivirus è in fase di sviluppo.

ESET Smart Security Premium

Con 110 milioni di utenti per le sue soluzioni di sicurezza e oltre 1 miliardo per Chrome, ESET è ora uno dei pesi massimi sul mercato. Questa partnership con Google, che è stata estesa nel 2019 alla protezione del Play Store, consente all’editore di aggregare enormi quantità di dati per migliorare i suoi strumenti di rilevamento e la sua base di home cloud “Live Grid”.

Anno dopo anno, l’editore slovacco rifiuta di cadere nell’escalation di funzionalità aggiuntive e continua a concentrarsi sulle prestazioni del suo software e sul suo arsenale di scudi difensivi. ESET non compare più nell’elenco degli editor testati da AV-TEST dal 2017, dobbiamo essere soddisfatti dei risultati del laboratorio austriaco AV-Comparatives.

Secondo i risultati del rapporto di test di ottobre 2019, il tasso di rilevamento delle minacce di ESET Smart Security è del 98,4%.

Il programma ha anche riportato 2 falsi positivi (rilevamenti errati). Punteggi onorevoli, ma piuttosto deludenti rispetto a quelli di alcuni concorrenti come Norton e Kaspersky, che hanno ottenuto un successo con un tasso di rilevamento del 100% e senza falsi positivi.

Non sorprende, tuttavia, che il rapporto mostri che la soluzione di ESET è quella con il minor impatto sul sistema. ESET Smart Security offre un sistema di protezione bancaria particolarmente efficace. Quest’ultimo funziona attraverso un browser interno sicuro che crittografa automaticamente tutti i dati e le comunicazioni tra la tastiera e il sistema per proteggersi dai keylogger.

Uno scanner di rete chiamato “Monitoraggio dei dispositivi domestici collegati” consente di monitorare la casella Internet e tutti gli oggetti collegati alla rete. Oltre alla possibilità di bloccare possibili intrusioni sui dispositivi, è possibile aggiornarli o disconnetterli.

Il programma ha anche un modulo di protezione webcam, controlli parentali minimalisti, un sistema per la crittografia dei dati e un gestore di password (solo versione premium). Sebbene invariata da diversi anni, l’interfaccia di ESET gode di un’ergonomia che è sia facile da usare che altamente personalizzabile.

Senza essere il più completo, la console Web MyESET associata include alcune opzioni interessanti, tra cui uno scanner per social network.


Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma l’informatica è quello che preferisco perché lo conosco sin dalla nascita dei PC negli anni ’80. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e nuove tecnologie e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

Back to top
menu
antivirusmigliore.it